Come pulire le tende: soluzione pratiche

 

Le tende di casa danno voce ad una stanza; sono complementi d’arredo a tutti gli effetti, perché contribuiscono a rendere uno spazio più o meno accogliente, grande e luminoso. Le tende non servono solo a proteggere la nostra privacy, ma anche a dare un’identità ad ogni singolo ambiente.

 

Bianche o colorate; eleganti o casual; in lino, cotone, seta oppure in nylon. Tutte belle, certo! Ma vi siete mai chieste come pulire le tende nel modo corretto?

Di solito quello della loro pulizia è un lavoro che si affronta, controvoglia, con l’arrivo della primavera e che viene ripetuto magari un paio di volte l’anno. Eppure andrebbe fatto con maggior frequenza: la pulizia delle tende infatti è importante, perché parliamo di tessuti perennemente esposti a polvere, odori e, in alcuni casi, muffe; effettuarne periodicamente la pulizia contribuisce non solo a preservare la qualità dei tessuti, ma anche a mantenere una buona salubrità dell’ambiente.

Ecco che, per chi non ha fatto progetti per l’estate, le ferie diventano l’occasione per fare alcuni di quei lavori che si sono trascurati nei mesi precedenti, tende comprese.

Tu, hai già valigia e biglietto in mano per le vacanze?

Se la settimana di ferragosto invece la passi a casa, ecco che potresti approfittare per fare anche questa faccenda domestica così importante.

Vediamo insieme come pulire le tende, in pochi passi e senza fatica.

Una volta che le avrai tolte, ti renderai conto che sono piene di polvere. La prima cosa da fare? Piegarle bene, in modo da mantenerle il più composte possibile. Puoi immergerle, in una vasca o in una bacinella a seconda della dimensione, e lasciarle in ammollo, oppure fare alcuni risciacqui in lavatrice, proprio per togliere il grosso della polvere.

Se non ci sono macchie particolari, puoi procedere con il lavaggio; scegli sempre un detergente per capi delicati. Imposta una temperatura e una centrifuga non elevate: rimani tra i 30° e i 40°, con una centrifuga intorno ai 600-800 giri/minuto, e i risultati saranno certamente ottimi.

Se invece hai bisogno di trattare alcune macchie o di sgrassare alcuni punti, prima del lavaggio puoi usare il sapone di Marsiglia o il bicarbonatolasciandole in ammollo. Se sono un po’ ingiallite, parliamo di tessuti bianchi, il bicarbonato, il sale grosso o il lievito in polvere possono aiutarti.

Ecco che, con questi semplici passaggi, hai scoperto come pulire le tende senza fatica.

Quando le estrai, mettile ad asciugare in verticale e lontano dalla luce diretta del sole; ritirale e appendile quando sono ancora umideeviterai di doverle stirare, in quanto il loro stesso peso porterà alla distensione del tessuto.

Dopo che le avrai appese, riscoprirai il loro perduto splendore. Ti renderai conto di come siano cambiate d’aspetto: pulire periodicamente le tende, quindi, è fondamentale.

Sempre più spesso, anche a causa delle crescenti allergie, molte famiglie ripetono più volte questo rito durante l’anno, per il proprio benessere.

Preservare nel tempo la qualità delle tue tende, significa di conseguenza mantenere inalterata l’identità degli ambienti per i quali le hai scelte. Ecco che, sapendo quanto in alcuni casi questa possa essere una faccenda impegnativa, in House to House studiamo ogni giorno soluzioni innovative che semplificano il lavoro legato alla loro pulizia.

Ad esempio, la nostra Lavabiancheria Hydra Professional ha un programma specifico per le tende, con il quale possiamo garantirti un lavaggio profondo e senza compromessi per questi tessuti così importanti! Con l’Asciugastiratrice Agento Professional potrai poi asciugare, stirare e igienizzare ogni tipo di tenda in brevissimo tempo, anche le più delicate.

Perché abbiamo a cuore le cose a cui tieni di più.