Come la durezza dell’acqua incide sul lavaggio!

La durezza dell’acqua è un fattore che non va sottovalutato mai: è una delle cause principali della perdita di efficienza della lavatrice e lavastoviglie, è un dettaglio molto importante per la qualità del lavaggio.

Ecco alcune informazioni utili da sapere in merito.

Perchè l’acqua dolce  è meglio!

Parlando quindi della lavatrice e il lavaggio del bucato, la durezza dell’acqua è un parametro molto importante per la salva guardia dei tessuti. Infatti, Calcio e il Magnesio contenuti nell’acqua riducono di molto l’efficacia del bucato, perché formano sali insolubili con molti tensioattivi. L’esempio più classico è il fenomeno per cui non si riesce a lavarsi con il sapone nell’acqua di mare o lo stesso fenomeno inverso per cui invece in montagna, dove l’acqua è normalmente molto dolce quindi povera di sali, non si finisce più di risciacquarsi.

 

Altri aspetti legati alla durezza dell’acqua nel lavaggio

Per il bucato esiste un altro aspetto negativo in merito alla durezza dell’acqua. Calcio e Magnesio contribuiscono a fissare lo sporco sulle fibre che si depositano su di esse, e soprattutto, e su molte parti della lavatrice,  ad esempio sulle serpentine di riscaldamento, riducendone l’efficienza e, danneggiando nel tempo la lavatrice stessa.

 

Per questo motivo una parte importante dei componenti della formula dei detergenti è proprio introdotta per “assorbire” e neutralizzare la durezza dell’acqua, consentendo agli altri ingredienti di effettuare al meglio la loro funzione nel lavaggio aumentandone la qualità e preservare i tessuti.