Ecco 5 buoni motivi per smettere di usare il ferro da stiro!

 

Confessalo: anche tu da piccolina ti sei inventata di tutto pur di averne uno, mentre adesso che ce l’hai ne senti il peso e ne faresti volentieri a meno! Quando è arrivato, ti sei sentita una perfetta donnina di casa, abile e arruolata per il futuro che ti attendeva. Crescendo però hai dovuto mettere da parte il giocattolino colorato e iniziare ad usare quello vero, grigio e triste, iniziando a detestarlo sempre più, ora dopo ora. Di cosa parliamo? Ma del ferro da stiro, ovvio!

In passato lo stiro era un elemento basilare per l’educazione di una ragazza: s’iniziava dalle cose più semplici, per carità… fazzoletti, canovacci, qualche maglietta; via via che s’affinava la tecnica scattava la promozione che ti consentiva di stirare le cose più difficili, come pantaloni, gonne e abiti, fino ad arrivare alla laurea ad honorem che sanciva l’abilità in ciò che per tutte, e qui non si salva nessuna, è in assoluto la cosa più difficile: le camicie.

 

Se c’è stato un tempo in cui l’abilità nello stiro misurava la capacità di essere una brava donna di casa, oggi le cose sono cambiate: ritmi e stili di vita impongono di concentrare tempo ed energia su altre cose e per lo stiro, come per molte altre faccende domestiche, le alternative che si pongono davanti sono due: o si fa lo stretto necessario, o si delega qualcun altro.

Ma sarà mai possibile che al giorno d’oggi sia ancora necessario vivere l’incubo delle pile di bucato da stirare? Ti giri un attimo e la pila aumenta. Passi un intero pomeriggio col ferro da stiro in mano, la annienti e il giorno dopo è ancora lì, che ti guarda sghignazzando.

Che poi… è davvero fondamentale stirare? Parliamone.

Lo stiro è uno dei peggiori lavori che una donna possa fare in casa, e per varie ragioni. Vediamone alcune.

 

5 buoni motivi per smettere di stirare

 

Lo stiro è una perdita di tempo!
In media una famiglia impiega da 2 a 5 ore a settimana per lo stiro. Tu, come sei messa? Le ore sono solo un numero, lascia stare… ma di certo ti renderai conto che è tempo prezioso: è il tuo tempo! E non c’è dubbio che potresti spenderlo in maniera molto più proficua: curare gli affetti piuttosto che le tue passioni… il tempo passa e si porta via opportunità che poi non tornano più!

 

Lo stiro è pericoloso!
Il ferro da stiro è un oggetto pesante e rovente che raggiunge temperature davvero altissime (anche 200-250°). L’incidente domestico più frequente? L’ustione; e il ferro da stiro ha un buon piazzamento in classifica come elemento di causa.

Fai attenzione a non lasciarlo incustodito se ci sono bambini in casa, soprattutto quando è acceso.

 

Lo stiro è dannoso per la salute!
Dopo qualche ora passata con il ferro in mano inizi a soffrire, vero? In effetti, se muovi sull’asse un peso di qualche chilo per un certo tempo, mantenendo una postura forzata, inevitabilmente avverti dolori fastidiosi a schiena, collo e articolazioni. Senza pensare al fatto che ti respiri tutte le sostanze volatili che vengono vaporizzate con il calore stesso.

 

Lo stiro è costoso!
Il ferro da stiro è uno degli elettrodomestici che consuma di più. I dati effettivi variano in base alla potenza del tuo ferro e alla fascia oraria in cui lo utilizzi, quindi non c’è un dato che sia valore assoluto. Se poi non sei tu a stirare, ma hai bisogno di qualcuno che lo faccia per te, aggiungici anche quei 10-12 €/l’ora che, a fine mese, sono una bella somma!

 

Lo stiro è dannoso per i tessuti!
Cresciamo con l’idea che lo stiro sia parte imprescindibile del ciclo di gestione del bucato: cesto-lavatrice-stendino-asse-armadio. Ma cosa accade, davvero, quando stiri? Hai avuto mille cortezze per scegliere il detergente giusto per ogni capo e hai misurato con attenzione la temperatura dell’acqua di lavaggio, soprattutto per i capi più delicati; le alte temperature del ferro annullano tutto il lavoro che le sostanze umettanti hanno svolto per mantenere una buona lubrificazione delle fibre, compromettendole irrimediabilmente. Non solo: se non sei riuscita a rimuovere fino in fondo alcune macchie, o se sono rimasti degli aloni, il ferro da stiro non fa altro che fissare tutto per bene, in via definitiva.

 

Potremmo continuare oltre, perché di buoni motivi per smettere di stirare ce ne sono eccome! Ma credo che questi possano bastare. Se anche tu hai deciso che valga la pena cambiare il passo, allora c’è un mondo che forse ancora non conosci e un prodotto straordinario che può veramente migliorare la qualità della propria vita! Scoprilo cliccando Qui.

 

Perché fidati: smettere di stirare giova, eccome se giova!